CIRFOOD DISTRICT

Reggio nell'Emilia (RE)

Tipologia Edilizia civile, Ristrutturazioni, RestauriScuole, Impianti sportivi, Poli commerciali e industriali
Attività
Progettazione
Costruzione
Valore (mIl/euro) 4,4
Periodo 2019 - 2020

  • CH CIRFOOD 01
  • CH CIRFOOD 02
  • CH CIRFOOD 03
IL NUOVO CENTRO DI OPEN INNOVATION DEDICATO AL CIBO
Spazi aperti e condivisi per il Centro di Innovazione CIRFOOD

CIRFOOD è una delle maggiori imprese italiane attive nella ristorazione collettiva (scolastica, aziendale e sociosanitaria), nella ristorazione commerciale e nei servizi di welfare alle imprese. E’ presente in 17 regioni e 73 province d’Italia, in Olanda e Belgio producendo oltre 100 milioni di pasti l’anno grazie al lavoro di 13 mila persone

Il gruppo ha sede in Via Nobel a Reggio Emilia. Ed è proprio nell'area attigua all’head quarter dell'azienda, che SICREA Group interviene per costruire il nuovo CIRFOOD DISTRICT. L'edificio ospiterà spazi di ricerca (un laboratorio sensoriale, una cucina e un ristorante sperimentale, un’area workshop) nei quali l’impresa svolgerà le proprie attività di sperimentazione e dove sarà possibile favorire la contaminazione tra istituzioni, aziende, start-up, enti di ricerca, università, terzo settore e produttori coinvolti a vario titolo nello sviluppo di soluzioni innovative per le sfide sul futuro del cibo e della nutrizione connessi alle attività di ristorazione di CIRFOOD.

L'intervento si inserisce in un'ampia fascia di terreno libero a ridosso della sede dell'azienda, che verrà riconfigurato a giardino urbano in stretta connessione con l'edificio di testa esistente. Un parco alberato lineare, valorizzazione degli spazi aperti (parcheggi, aree a prato, aree attrezzate) andranno ad arricchire lo scenario entro cui si colloca il CIRFOOD DISTRICT.

L'edificio di nuova realizzazione ha una superficie lorda di 1.744 mq, un impianto a terra di forma irregolare distribuito su due livelli, di cui quello prevalente per superficie al piano terra, e un'altezza massima di 11 m. Un parcheggio pubblico da 30 posti auto, una pista ciclopedonale e un parcheggio privato da 85 posti, tutti di nuova realizzazione, sono gli elementi urbani che graviteranno attorno all'area di accesso al Centro di Innovazione.

La struttura si sviluppa su tre blocchi funzionali che affacciano sullo spazio principale dell'agorà:
  • a nord-est, su un unico piano, l'ingresso e il ristorante sperimentale
  • a nord-ovest, la gradonata di accesso al mezzanino con mediateca
  • a sud, su due livelli, la cucina, il laboratorio sensoriale, uffici e spazi workshop
L'ingresso prevede un open space con desk destinato all’accoglienza dei visitatori. Il ristorante sperimentale è un ampio spazio flessibile, privo di elementi fissi, con altezza dai 5 ai 6 m, e larghe vetrate. La cucina sperimentale sarà un ambiente modulabile con attrezzature su ruote, dedicato alla sperimentazione di prodotti, ricette e momenti di formazione del personale. Il laboratorio sensoriale è costituito da uno spazio comune, da un piccolo ufficio di analisi e da un'area di valutazione individuale con 12 postazioni a sedere.

La parte esterna è caratterizzata da una copertura in struttura metallica con un sistema di lucernari integrati. Il sistema portante sarà realizzato in pilastri e travi in acciaio per garantire il minimo impatto sugli spazi. Le vetrate del primo piano saranno schermate dall'irraggiamento solare e isolate acusticamente. In generale il progetto mira a costruire spazi ed ambienti confortevoli, aperti, dinamici e, non ultimo, a garantire un'elevata efficienza energetica con l’obiettivo di realizzare il primo edificio con certificazione LEED Gold a Reggio Emilia.

(Le immagini di render utilizzate appartengono a “Iotti + Pavarani Architetti, Lauro Sacchetti Associati” )
condividi
  • Google Bookmarks
  • Twitter
  • Linkedin